*/ ?> Hands-on: Super Scribblenauts - Nintendo DS Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Hands-on: Super Scribblenauts

Oltre ad aver catturato gran parte dell’attenzione e ricevuto numerosi premi in occasione dell’edizione 2009 dell’E3, Scribblenauts è stato uno dei pochi titoli sviluppato da una software house occidentale ad aver riscosso anche un buon successo commerciale sulla console portatile Nintendo. Dimostrazione tangibile che con un concept originale e idee valide si può fare breccia in un mercato difficile come quello del Nintendo DS, anche senza avere alle spalle team di sviluppo affollati e budget milionari.

Super Scribblenauts

Dopo un anno circa, Maxwell ritorna sui nostri (due) schermi e sembra essere più in forma che mai. Ad una prima occhiata non si notano particolari cambiamenti rispetto al titolo originale: lo stile grafico è il medesimo e verrebbe da pensare che ci si trovi davanti ad un semplice expansion pack. La realtà è, fortunatamente, ben diversa in quanto Super Scribblenauts introduce alcune nuove caratteristiche molto interessanti e risolve diversi problemi che avevano afflitto il primo episodio.

Prima di illustrare le nuove caratteristiche andiamo a spiegare in cosa consiste il gioco: il giocatore aiuta Maxwell a recuperare dei frammenti di Starite disseminati nei vari livelli. Per farlo deve servirsi esclusivamente della propria immaginazione e, grazie ad uno speciale blocco degli appunti, potrà richiamare sullo schermo qualsiasi oggetto semplicemente scrivendo il suo nome. Una piccola scatola delle meraviglie, insomma, in grado da regalare combinazioni pressoché infinite.

Super Scribblenauts per Nintendo DSLa prima grande novità di Super Scribblenauts riguarda l’introduzione degli aggettivi. Adesso sarà possibile evocare non solo una palla, ma una palla gigante, verde, rossa, spinosa o puzzolente. Potremo scagliare un cane grasso e feroce contro un hotel volante oppure una donna pelosa e aggressiva contro un carcerato codardo e armato. Gli aggettivi, insomma, elevano al cubo le possibilità già enormi che ci metteva a disposizoine il titolo originale. Gli aggettivi a disposizione, a detta degli sviluppatori, ammontano ad oltre 10.000 mentre il vocabolario è stato arricchito di 800 nuove parole.

Oltre all’introduzione degli aggettivi, che donano realmente una nuova dimensione al titolo, gli sviluppatori di 5th Cell sembra abbiano fatto tesoro dei problemi che attanagliavano il titolo originale,uno su tutti il sistema di controllo. In Super Scribblenauts potremo infatti controllare Maxwell anche tramite D-Pad, relegando al touch screen la funzione di selezione e interazione degli oggetti. Sarà tuttavia possibile continuare ad usare esclusivamente il touch screen e, anche in questo caso, sono stati fatti dei passi avanti: per muovere il personaggio dovremo tracciare una linea verso la direzione da impartire mentre per recuperare gli oggetti dovremmo selezionarli e attendere qualche istante. Non si verificheranno più, insomma, quelle situazioni scomode in cui il personaggio incappava per errore nei numerosi oggetti disseminati per lo schermo. Un’interfaccia leggermente aggiornata, infine, ci permetterà di ottenere informazioni sul livello e sugli oggetti in maniera più semplice e intuitiva.

Super Scribblenauts per Nintendo DSSotto il punto di vista delle meccaniche di gioco troviamo un’altra interessante novità, eredità diretta della serie del Professor Layton: qualora dovessimo trovarci in difficoltà nel risolvere un particolare enigma avremo a disposizione tre suggerimenti, gradualmente sempre più dettagliati, acquistabili tramite Ollari. É stato migliorato il sistema di feedback che ci accompagnerà per l’intera durata del gioco. Si tratta sostanzialmente di un punteggio che sarà tanto maggiore quanto più fantasiose saranno le nostre soluzioni; al contrario, quando evocheremo oggetti non particolarmente rilevanti, otterremo un punteggio più basso.

I livelli disponibili nel prodotto finale saranno ben 120 e saranno accessibili tramite un HUB strutturato come una serie di costellazioni: ogni costellazione è divisa in stelle, collegate tra loro da alcune linee che compariranno solo dopo aver completato il livello precedente. La curva di difficoltà ci è sembrata meglio bilanciata rispetto al titolo originale e, in generale, il level design e gli enigmi proposti ci sono sembrati più ispirati.

In definitiva Super Scribblenauts ci ha fatto un’ottima impressione: l’introduzione degli aggettivi aggiunge una dimensione in più all’esperienza di gioco e il prodotto finale sembra essere più curato e, in generale, più maturo. Non ci resta quindi che aspettare la fine di Ottobre, periodo nel quale il gioco completo dovrebbe approdare nei negozi.

Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Pingback: Tweets that mention Hands-on: Super Scribblenauts - Wii Italia -- Topsy.com

  2. Rispondi

    [...] This post was mentioned on Twitter by Wiitalia, Riccardo Incarnato. Riccardo Incarnato said: Super Scribblenauts http://t.co/gIs2kUu via @Wiitalia [...]



Potrebbe interessarti anche...