*/ ?> Recensione di Might & Magic Clash of Heroes (DS) [Pagina 2] - Nintendo DS Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Might & Magic Clash of Heroes: la recensione

… per l’arte della guerra!

Campaign_Mode_3 Ma veniamo all’aspetto sicuramente migliore che Clash of Heroes può offrire: le battaglie. Durante le fasi di battaglia sono coinvolti entrambi gli schermi. Nello schermo superiore è visualizzata la metà del campo di battaglia riguardante l’esercito nemico mentre nel touchscreen è visualizzata la metà del campo che invece riguarda il nostro schieramento.
Il nostro esercito, così come quello dei nemici, si suddivide in tre diversi tipi di unita: base, elite e campione. Possiamo schierare fino a tre unità di base di diverse tipologie fra quelle che ci vengono fornite durante il procedere dell’avventura, mentre possiamo schierare al massimo due unità fra quelle elite e campione, per un totale quindi di cinque nuclei.

Il fulcro del combattimento vuole che il giocatore debba affiancare unità dello stesso colore per attivarle, in una sorta di contorto “puzzle bubble” (ed è questo l’aspetto puzzle di Clash of Heroes): quando le unità sono sul campo sono dette “passive” e, oltre a non attaccare, non sono in grado neanche di difendersi, morendo non appena una truppa nemica scaglia un attacco verso di loro. Impilando verticalmente tre unità dello stesso colore queste diventano un nucleo d’attacco, che in una manciata di turni scatenerà la sua furia verso il nemico. Affiancando invece tre o più truppe dello stesso tipo e colore in orizzontale, queste si trasformano in un muro, che automaticamente sale verso la parte superiore dello schermo ponendosi immediatamente davanti all’avversario così che tutte le nostre reclute siano protette dietro ad esso. Sono presenti anche delle tecniche d’attacco avanzate: se riusciamo, ad esempio, a creare due nuclei d’attacco dello stesso colore e delle stesse unità nello stesso turno, o in modo tale che il loro turno d’attacco vada a coincidere, queste creeranno una catena di collegamento che potenzia le due (o più) formazioni attaccanti e fornisce mana. Impilando invece verticalmente per due volte consecutive due stessi set d’attacco questi si fondono creando un’unica unità, ma spaventosamente più letale. Sfruttando adeguatamente questi due meccanismi e la possibilità di eliminare unità, così da creare dei set d’attacco “a cascata”, si possono guadagnare mosse extra da poter spendere durante il proprio turno prima di passare la mano al nemico.

Battle_1Le unità elite e campione sono decisamente più lente nello sferrare gli attacchi rispetto alle unità di base, ma la loro potenza di fuoco è molto più devastante, inoltre alcune unità elite e campione sono dotate di abilità speciali uniche nel loro genere. Ad esempio, le unità Cervo di Anwen sono in grado di scavalcare qualsiasi barricata nemica, attaccando direttamente le unità avversarie o nella migliore delle ipotesi il nostro nemico. Nell’esercito di Fiona invece gli zombie sono in grado di avvelenare ogni unità che toccano durante la loro avanzata. Le abilità di questo tipo sono numerose e riguardano molti aspetti del combattimento, non solo quello riguardante l’attacco. Come è intuibile, inoltre, i giocatori più attenti ed astuti possono combinare a loro piacimento due o più effetti delle unita elite e campione per rendere praticamente la vita impossibile al nostro nemico.

Ma la vita non è tutta rose e fiori. Se una nostra unità di base viene distrutta sarà automaticamente disponibile il turno successivo, mentre le unità di elite e campione devono essere riacquistate a carissimo prezzo presso alcuni monumenti presenti nella world map.

Un’altra aggiunta interessante ed estremamente importante per decidere l’esito di una battaglia è senza ombra di dubbio l’abilità speciale del nostro personaggio principale. Per utilizzare questa abilità è necessario accumulare mana, attraverso la creazione di catene d’attacco o colpendo direttamente la salute del nostro avversario. Queste abilità variano da eroe ad eroe, e permettono ad Anwen di scoccare una freccia magica verso il nemico o, ad esempio, a Nadia di lanciare potenti fulmini, oppure a Fiona di scagliare proiettili avvelenati.

Prima di ogni scontro, sulla world map, possiamo cambiare in qualsiasi istante la composizione del nostro esercito, permettendoci quindi di effettuare una fase di “tuning” non banale: se siamo a conoscenza di una spiccata lentezza delle unità del nostro prossimo nemico, potrebbe essere utile sostituire le unità elite “Cervo” (parlando dell’esercito degli elfi) con le unità elite “Druido”, che rallentano ulteriormente il nostro nemico oltre che ad apportare un ingente quantitativo di danni.

Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Pingback: Wiikend #2 - Wii Italia

  2. Rispondi

    [...] negli abissi, i cieli azzurri di The Sky Crawlers: Innocent Aces e i campi di battaglia di Might & Magic Clash of Heroes, più le prime impressioni sui nuovi Pokémon HeartGold & Soul [...]



Potrebbe interessarti anche...