*/ ?> Recensione di Super Monkey Ball Step & Roll (Wii) - Wii Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Super Monkey Ball Step & Roll: la recensione

Monkey Ball è un puzzle game che debutta in formato arcade nel 2000 e si fa subito notare per la freschezza del gameplay e per il particolare sistema di controllo, uno stick a forma di banana. Nel 2001, col titolo di Super Monkey Ball, accompagna il lancio del GameCube e nel passaggio sulla nuova console di Nintendo perde questo bizzarro controller.

La bontà del gioco rimane però invariata, tanto che l’anno successivo ne esce un seguito, sempre su Cubo. Nel corso degli anni la serie si fa vedere su diverse piattaforme, comprese Game Boy Advance con Super Monkey Ball Jr. e Nintendo DS con Touch & Roll. Archiviata con poco successo la variante platform intrapresa con Super Monkey Ball Adventure, la saga torna alle origini con Banana Blitz, titolo facente parte della line-up iniziale per Wii.

super-monkey-ball-step-roll-2-wii_003

In Step & Roll gli sviluppatori di SEGA Studios Japan, che hanno preso il posto di Amusement Vision nel portare avanti la serie, mantengono tutte le caratteristiche che hanno fatto la fortuna del brand e aggiungono il supporto alla Wii Balance Board. Andiamo a vedere con che risultato.

Una scimmia sempre in bilico

La struttura di gioco è rimasta quella tradizionale. Ci sono dei livelli sospesi nel vuoto composti da delle superfici inclinabili lungo le quali bisogna far scorrere una sfera trasparente, all’interno della quale trova posto una simpatica scimmietta, fino a tagliare il nastro del traguardo posto alla fine del percorso. All’apparenza può sembrare un compito banale, ma in realtà è ostico e coinvolgente.

I livelli sono pieni zeppi di ostacoli di ogni sorta e bisogna dare fondo a tutta la propria abilità per far giungere la scimmia sana e salva dalla partenza al traguardo. Si perde una vita (o meglio, una scimmia) quando la sfera cade dal piano di gioco oppure se non si riesce a tagliare il nastro dell’arrivo entro il tempo limite di 60 secondi. Raccogliendo delle banane disseminate lungo il percorso si guadagnano punti e vite, mentre se si esauriscono le scimmie a disposizione la partita si conclude.

super-monkey-ball-step-roll-4-wii_001

Contrariamente a quanto potrebbe pensare chi non ha mai avuto il piacere di provare un qualsiasi Monkey Ball, il giocatore non controlla direttamente i movimenti della palla bensì muove il piano inclinabile. In base all’inclinazione si determinano la direzione e la velocità della biglia.

Il Wiimote è lo strumento ideale per compiere questa operazione: i sensori di movimento risultano precisissimi e rispondono fedelmente anche alla più piccola sollecitazione. Dopo un tutorial introduttivo dove vengono spiegate le mosse di base, come curvare o girarsi di 180°, è questione di pochi minuti padroneggiare appieno il sistema di controllo e sfrecciare a più non posso lungo i percorsi.

Discorso diverso per quanto riguarda l’uso della Balance Board, che dovrebbe essere la caratteristica principale di questo Step & Roll, dato che si tratta di un’implementazione riuscita solo a metà. Usando la pedana Nintendo il piano si inclina spostando il baricentro del proprio corpo. Questo sistema è decisamente più coinvolgente e divertente dato che sembra di essere davvero in prima persona dentro la palla, ma nei livelli più complessi la difficoltà di gestione della sfera raggiunge picchi assurdi considerando che è richiesta una precisione ai limiti del possibile.

super-monkey-ball-step-roll-4-wii_003

La Balance Board non convince appieno proprio perché aumenta la difficoltà nella gestione della superficie inclinabile, mentre col Wiimote si ha sempre un controllo totale in ogni situazione. Considerando che i livelli sono pieni zeppi di warp, buche, half-pipe, respingenti, interruttori e sezioni mobili, gli sviluppatori hanno pensato bene di ridurre in maniera considerevole gli ostacoli quando si affronta un percorso con la Balance Board, anche se la disparità tra Wiimote e pedana rimane comunque più che tangibile.


Potrebbe interessarti anche...