*/ ?> Hands-on: Scribblenauts - Nintendo DS Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Hands-on: Scribblenauts

Un sentito ringraziamento alla sede italiana di Warner Bros è d’obbligo prima di iniziare l’articolo.
Grazie all’opportunità concessa abbiamo potuto mettere mano ad uno dei giochi più premiati dell’anno, non che il primo titolo portatile della storia a vincere il premio del miglior gioco dell’E3.
Stiamo parlando di Scribblenauts, l’ultima fatica dei talentuosi 5th Cell che dopo Drawn To Life e Lock’s Quest tentano il colpaccio su DS rivoluzionando il mondo dei puzzle/platform game.

Scribblenauts per Nintendo DS

La caratteristica principale di Scribblenauts è quella di poter scrivere qualsiasi parola e vederla prendere forma sugli schermi del nostro Nintendo DS. Una volta materializzato l’oggetto del nostro desiderio è possibile utilizzarlo per risolvere svariati enigmi, con un retrogusto leggermente platform che non guasta mai. Va subito precisato che, è ovvio, non sarà possibile inserire proprio qualsiasi parola, ma l’enorme vocabolario presente, formato da oltre 20.000 voci, non fa di certo rimpiangere l’assenza di parole meno usate.

image0034

Per fare degli esempi sulla profondità del gameplay, sicuramente più stuzzicanti e chiarificatori rispetto ad un qualsiasi tipo di discorso, in uno degli schemi che abbiamo affrontato durante l’evento organizzato da Warner Bros ci veniva chiesto di spostare una mucca dalla strada, in quanto intasava il traffico della tranquilla strada di campagna. Poco più oltre l’animale vi era una macelleria, con annesso un bel macellaio armato di mannaia. La prima soluzione venuta in mente è stata quella di portare la mucca dal macellaio, scrivendo “fieno”, dandolo in mano al nostro personaggio e facendoci seguire dal bovino fino al suo esecutore. Peccato che una condizione di vittoria necessaria sia far sopravvivere la mucca. Una soluzione a cui siamo arrivati, dopo circa venti minuti di ragionamento, è stata di materializzare un maiale davanti al macellaio. Il maiale, scappando, ha attirato il macellaio verso i confini del livello, a quel punto abbiamo materializzato un muro che lo bloccasse. Dopo di che è stato sufficiente spostare la mucca dalla strada facendoci seguire fino ad un luogo sicuro.

C’è stato modo di sperimentare anche schemi ben più complessi, intricati e demenziali rispetto a questo, ma meglio non rovinare troppo la sorpresa e lasciare che siate voi a scoprire cosa le menti dei 5th Cell sono state in grado di partorire. Ci sentiamo comunque in dovere di segnalare la presenza, all’interno del vocabolario di Scribblenauts, di parole improbabili e dagli effetti stupefacenti come “Macchina del Tempo”, “Cthulhu”, “Bomba H” e “Deumidificatore”.


Potrebbe interessarti anche...