*/ ?> Hands-on: FIFA 10 - Wii Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Hands-on: FIFA 10

Puntuale come un orologio svizzero, anche quest’anno sta per arrivare sulle nostre console una nuova installazione della popolare serie calcistica Fifa. Per la versione Wii ancora una volta EA fa tabula rasa del passato e presenta alla stampa specializzata un gioco tutto nuovo che ben poco condivide con le precedenti versioni rilasciate per la console Nintendo: dopo la visuale “a volo di uccello” dell’edizione ’08, dopo l’introduzione del puntatore nel sistema di controllo introdotto nell’edizione ’09, FIFA 10 si propone con uno stile grafico completamente diverso e un sistema di controllo totalmente rinnovato.

fifa-10-1-wii_004

Come di consueto, la versione Wii è stata sviluppata da un team esclusivo e non ha niente a che vedere con le controparti next-gen. Gli sviluppatori hanno conferito al titolo un approccio spinto maggiormente verso il genere arcade sia per quanto riguarda le dinamiche di gioco che per la realizzazione tecnica. La prima cosa che salta all’occhio è, infatti, un drastico cambiamento nel comparto grafico che si presenta con uno stile in cell-shading simile per certi versi a quanto visto in Grand Slam Tennis. I modelli dei calciatori sono sufficientemente complessi, ricchi di particolari e, nonostante lo stile caricaturale, decisamente somiglianti alle controparti reali. La qualità delle animazioni, inoltre, risulta particolarmente convincente. La pallette di colori usata è molto accesa e la resa complessiva risulta senza dubbio migliore rispetto allo stile fotorealistico inseguito in passato.

fifa-10-1-wii_001Per quanto riguarda il sistema di controllo il gioco presenta diverse possibilità: la configurazione standard, denominata “analog”, prevede l’uso combinato di Wiimote e Nunchuck e non fa largo uso dei sensori di movimento se non in fase di tiro e per i tackle. È presente, inoltre, un’altra modalità chiamata “pointer” grazie alla quale l’azione può essere controllata anche tramite il puntatore del Wiimote. Per i meno esigenti è disponibile inoltre una modalità giocabile interamente con il solo Wiimote, la quale presenta però alcune limitazioni rispetto ai due schemi precedentemente descritti. Molto probabilmente nella versione finale verrà supportato anche il Classic Controller mentre il Pad del Gamecube sarà totalmente escluso.


Potrebbe interessarti anche...