*/ ?> Hands-on: Wii Sports Resort - Wii Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Hands-on: Wii Sports Resort

L’annuncio di Wii Sports Resort all’E3 2008, inutile nasconderlo, ha suscitato più polemiche e malelingue che feedback positivi.

Ma, nella sala organizzata ad hoc da Nintendo per l’evento, fra titoli più blasonati come Sin & Punishment 2, New Super Mario Bros. WiiThe Legend of Zelda: Spirit Tracks, parecchi dei dubbi che avvolgevano l’ennesimo gioco della serie Wii pare si possano definire dissolti: appena impugnati Wiimote e Wimotion Plus, non sono bastati che pochi attimi di gioco per convincerci che non fosse giusto aver snobbato fino a quel momento quello che è pur sempre il titolo di punta di Nintendo per l’estate.
Wii Sports Resort

Un’estate al mare!

wii-sports-resort-2-wii_018Ciò che Nintendo offre con Wii Sports Resort è un nutrito stuolo di attività estive pensate per l’intrattenimento in compagnia. Sotto questo profilo il gioco si candida prepotentemente a prendere il posto di Wii Sports durante le serate con amici e famiglia, risultando sia un prodotto dall’elevata qualità che dall’estrema varietà, surclassando il predecessore sotto praticamente qualsiasi aspetto concernente il mero gaming (e di questo dovrebbero giore anche i più “hardcore”).

Questo risultato è ottenuto attraverso la presenza di vari fattori: innanzi tutto, il WiiMotion Plus garantisce realmente un’immersione senza precedenti durante le fasi di gioco. Dimenticatevi il Wiimote come l’avete conosciuto fin’ora, perchè il WiiMotion Plus è quello che la bianca console della casa di Kyoto avrebbe dovuto offrire sin dall’inizio. Non capiterà mai più di perdere la pazienza perchè “questo colpo” piuttosto che “quell’altro” non riescono, non capiterà più di usare “trucchi da gamer” per fare continuamente strike a bowling, non capiterà più di poter aggirare lo schema di controlli muovendo solamente il polso, e soprattutto, non capiterà mai più di trovarsi a scuotere compulsivamente il Wiimote e di vedere tutto filare liscio.
D’ora in poi, grazie al WiiMotion Plus (sempre che il software non sia stato programmato male, ma in Wii Sports Resort non è il caso), il 99% degli errori di gioco deriverà unicamente dalle vostre capacità. Ma cosa più importante, grazie al Wii MotionPlus apprezzerete finalmente l’estrema libertà che era stata promessa a inizio generazione dai controlli via movimento, liberandoci dalle fastidiose “gabbie” dei movimenti scriptati.

wii-sports-resort-2-wii_002Il secondo elemento di questa alchimia vincente è qualcosa che va ben oltre il sistema di controllo, ed è la componente videoludica “di fondo”. Le attività presenti in Wii Sports Resort non basano solo sul Wii MotionPlus il loro appeal: nonostante siano limitate nelle loro modalità rispetto a quello che saprebbero offrire singoli giochi retail dedicati ad uno di questi Sport (ad esempio, un Pilotwings che riprenda gli air sport di Resort o un titolo incentrato sul Ping Pong che contenga corpose modalità single player, multiplayer ed online), ogni sport ha un gameplay semplice ma al tempo stesso estremamente efficace e divertente, quindi un gamplay senza troppi orpelli che potrebbero distogliere l’attenzione del giocatore ma non banale.
Se da un lato questa qualità ci fa apprezzare ad esempio il Basket di Wii Sports Resort rendendolo meno superficiale di quanto possa sembrare in apparenza, molti giocatori abituali potrebbero invece vedere un’occasione mancata, ovvero l’occasione di espandere il gameplay presente per realizzare (nel caso di questa ipotesi) un Mario Basket con tanto di squadre personalizzabili, stagioni, campagne acquisti, online.

wii-sports-resort-2-wii_001Ed è qui che sorge l’unica critica al titolo in esame, ovvero quello di essere una tech demo. Una tech demo divertentissima, molto curata, candidata ad avere una longevità pressochè totale in multiplayer ma pur sempre una demo, che rischia di esaurire l’interesse del giocatore in single player non appena questo si trova ad aver assimilato le novità che il titolo propone.
Attenzione però! Questo non deve indurvi a pensare di trovarvi dinnanzi ad un mero Wii Sports 2. Infatti Resorts presenta nel complesso una struttura di gioco più completa, in grado di renderlo più “gioco” e meno “demo” rispetto al predecessore, come cerca d’altronde di testimoniare l’introduzione a Wuhu island (l’isola dove si svolgono tutte le attività agonistiche) tramite una divertente discesa con il paracadute.. Da qui l’augurio che Wii Sports Resort possa essere un festoso preludio per una nuova generazione di titoli sportivi su Nintendo Wii.


Potrebbe interessarti anche...