*/ ?> Recensione di Lego Batman (DS) - Nintendo DS Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Lego Batman: la recensione

Le saghe Lego, si sa, rappresentano ciò che ogni gamer vorrebbe vedere da un tie-in: giochi di ottima fattura tecnica, divertenti, giocabili e originali. I titoli Lego, però, affrontano il tutto con quel pizzico di ironia (assente in quasi tutti i giochi ispirati ai grandi film) che rende il tutto ancora più gradevole, suscitando da sempre consensi di critica e pubblico.

Lego Batman: Il Videogioco, ultima conversione in mattoncini digitali di un grandissimo franchise, arriva su Nintendo DS ricalcando quanto visto con Lego Indiana Jones e Lego Star Wars.

Lego Batman

Stessa formula vincente?

La sensazione che si prova di fronte alle prime battute di Lego Batman è di una affidabile ma non certo originale continuità con i due precedenti titoli Lego: stesso menù, stessa grafica, stesse impostazioni generali, stesso set-up iniziale in una “stanza dei bottoni” dalla quale accedere alle varie missioni. A un primo sguardo, dunque, Lego Batman non si presenta certo come un punto di svolta nella serie. La sensazione, però, è destinata a cambiare sin dalle prime battute della prima missione.

Una volta capito come orientarsi nella “stanza dei bottoni” – qui rappresentata dalla mitica Bat-Caverna – e accedendo al primo livello, si può capire quanto il gioco sia incredibilmente più vasto dei suoi predecessori. In primo luogo vi è una quantità molto più elevata di passaggi segreti, stanze secondarie, leve, pulsanti, oggetti da costruire e bonus da raccogliere che rende la componente esplorativa sensibilmente maggiore degli altri titoli Lego, tanto da richiedere un tutorial in game lungo tanto quanto il primo livello. I nemici sono stati resi più coriacei, rendendo i combattimenti leggermente più impegnativi. Infine – ed è questa la prima vera novità del gioco – la coppia Batman & Robin è stata dotata della possibilità di indossare particolari bat-tute tramite speciali bonus nel gioco, accessori necessari per risolvere gli enigmi e procedere nel livello. È così che i due eroi si trasformano in bombaroli, uomini magnetici, uomini subacquei pronti a risolvere anche le situazioni più difficili.


Potrebbe interessarti anche...