*/ ?> Recensione di Mega Man 9 (WiiWare) - Wii Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Mega Man 9: la recensione

L’arrivo di Mega Man 9 su Wii ha sollevato entusiasmo e critiche. Il progetto realizzato da Capcom presenta infatti alcuni punti di riflessione che meritano di essere analizzati.

mega-man-9-3-wii_005

In primo luogo, Mega Man 9 è un gioco dei primi anni Novanta uscito nel 2008. Nulla meglio di questa frase può sintetizzare il nostro punto di vista in merito a questo gioco. Mega Man 9 non è infatti qualificabile come remake, effettivo o anche solo ideologico, di una serie del passato. In secondo luogo, cosa infinitamente importante, Mega Man 9 non è un gioco che “sembra” un titolo del passato: lo è. Se per un momento dimenticassimo che l’ultimo lavoro di Capcom è stato sviluppato nel 2008, potremmo tranquillamente credere che il gioco è rimasto chiuso in un archivio nel 1993, poco dopo l’uscita del sesto e ultimo Mega Man a 8 bit.

I motivi di questa azzardatissima affermazione sono piuttosto semplici. Se le caratteristiche chiave di Mega Man 9 fossero semplicemente relative alla grafica obsoleta, probabilmente lo avremmo definito un semplice esperimento nostalgico. Recuperare librerie vecchie di 3 lustri e adattarle a un prodotto contemporaneo è certamente un’operazione interessante e sperimentale, ma non sufficiente per sostenere la nostra tesi. Il nodo gordiano riguarda il fatto che Mega Man 9 coglie anche ciò che è difficile, se non impossibile, conservare negli anni: il gameplay. Il gameplay è probabilmente l’elemento che più di tutti contribuisce alla creazione di un linguaggio videoludico, molto più degli elementi tecnici quali audio e grafica. Creare un gioco che nel 2008 si gioca esattamente come nel 1993 è semplicemente straordinario, poiché ci porta a riflettere su quanto fosse lontano il modo di giocare del passato rispetto al paradigma contemporaneo e su quanto i cosiddetti “giochi hardcore” di oggi impallidiscano di fronte all’impegno richiesto nei giochi di un tempo.

mega-man-9-4-wii_020

In altre parole, Mega Man 9 è un gioco difficile. Difficilissimo. Un action shooter a scorrimento orizzontale in cui ogni singola mossa deve essere studiata, in cui si deve assimilare ogni porzione di schema per poterla completare senza danni. Tutto questo si traduce in un lento e graduale apprendimento del gioco, il quale richiede una costanza a cui oggi non siamo più abituati ma che un tempo ci portava via le domeniche.


Potrebbe interessarti anche...