*/ ?> Recensione di Samba De Amigo (Wii) [Pagina 2] - Wii Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Samba De Amigo: la recensione

E allora Samba!

Samba de Amigo, come abbiamo detto, è stato uno dei primi console rythm game, nonché il primo e l’unico a “simulare” uno strumento musicale particolare come le maracas. Le virgolette sono d’obbligo in quanto, più che di una mera simulazione, si tratta di un gioco che richiede di scuotere a tempo due controller in tre diverse posizioni, definibili come “braccia in alto”, “braccia ai fianchi” e “braccia in basso”. Questo si traduce in un videogame di puro sincronismo fisico e di elevato senso del ritmo. In altre parole più che di un simulatore di maracas sarebbe più indicato chiamarlo (scherzosamente) un colorato simulatore di samba e saudade.

samba-de-amigo-3-wii_017

Il tema che pervade l’intero titolo, infatti, è quello del Carnevale di Rio o, più in generale, di tutto il Sud America. Ai pezzi samba, infatti, si alternano numerosissime canzoni latino-americane e qualche più improbabile hit caraibica o californiana. Dal classicissimo Samba de Janeiro si passa allo stagionato Livin’ La Vida Loca, dalla cover di Nel Blu Dipinto di Blu (versione Gipsy Kings, ovviamente), si arriva a Take on Me degli A-Ha, reso ballabile dallo ska-core dei Reel Big Fish. Con un totale di 45 canzoni divise in livelli da 5 canzoni ciascuno e la possibilità di scaricare canzoni a pagamento direttamente sulla memoria della console, il gioco garantisce una tracklist di tutto rispetto.

I controlli

Il gameplay è sostanzialmente rimasto immutato negli ultimi 8 anni: a partire da un punto centrale, dei pallini si spostano a tempo verso dei bersagli i quali, in maniera molto intuitiva, ci suggeriscono in che modo posizionare le braccia. Quando il pallino raggiunge il centro del bersaglio il giocatore scuote il controller, in modo da accumulare punti e ottenere un buon voto, come di consueto accade in questo genere di giochi.

A questa modalità base si aggiungono le pose, momenti in cui siamo chiamati a mantenerci fermi per qualche istante in una determinata posizione, spesso abbastanza intricata.

samba-de-amigo-3-wii_013

Gli evidenti problemi di controllo insorti nelle prime fasi di sviluppo sembrano avere compiuto passi da gigante nella versione definitiva. Ciononostante, alcuni segni dei problemi iniziali permangono, rendendo frustranti le canzoni più frenetiche. Abbiamo assistito infatti a dei veri e propri problemi nel andare a tempo, specie nella posizione “braccia in alto” che il gioco, talvolta, sembra ignorare. Questo aspetto compromette in modo significativo la giocabilità del titolo: pur non risultando determinante nella riuscita di una performance, gli sporadici errori di riconoscimento innervosiscono. Da un titolo che fa della perfezione ritmica il suo nucleo, ci si aspettava un’altrettanto perfetta gestione del controllo. Le cose, infine, non migliorano nemmeno utilizzando due WiiMote anziché la configurazione classica WiiMote e Nunchuck.


Potrebbe interessarti anche...