Il Wii raggiunge anche la Corea

Nonostante sui mercati Occidentale e Giapponese la console Wii sia disponibile da circa un anno e mezzo e abbia venduto oltre 20 milioni di pezzi, in Corea del Sud l’ammiraglia di casa Nintendo non è ancora disponibile.

Lo sarà a partire dal 26 aprile 2008 al prezzo di 220.000 Won, pari a circa 175 Euro, con 8 titoli di lancio tra i quali si segnalano Zack & Wiki e l’inedito europeo Super Swing Golf 2.  Così facendo Nintendo apre la disponibilità del suo prodotto a una popolazione di 48 milioni e 200 mila abitanti il cui prodotto interno lordo sta registrando crescite impressionanti, in contrasto con la crisi economica mondiale.

This entry was posted in News. Bookmark the permalink.

22 Responses to Il Wii raggiunge anche la Corea

  1. wiizard says:

    Gran potenziale per le vendite mondiali del nostro amico bianco… = )

  2. Mattia says:

    sisi

  3. Alphy85 says:

    incredile… La Wii sarà pure la prima console ad esser montata su di uno shuttle… ihih.. grande nintendo… e chissà che da quelle parti la nostra cara console non porti pure serenità con la sua allegria..

  4. akrilico says:

    si sa se la virtual console seguirà le uscite jap o quelle eu?

  5. Marth says:

    Ottimo, la Nintendo espande il suo dominio oltre l'oceano. E mostra la sua arte a gente di tutto il globo.

  6. matte.lova says:

    Ottima cosa, potrebbe essere il trampolino di lancio anche per il più appetibile mercato cinese (che sono 1miliardo e 300milioni d persone…) ;)

  7. Blissett says:

    Strano che non l'abbiano fatto prima, in Corea i videogiochi sono uno sport nazionale. Trasmettono le partite di counterstrike e starcraft in prima serata alla tv nazionale.

  8. Filskorpio says:

    Ottimo! Nuovi orizzonti per Nintendo!
    Però penso una cosa… perchè loro 175€ e noi 249€?! Fortunati "musi gialli"….:):):):):):):)

  9. kappa91 says:

    Ma prima di nintendo c'erano già play e xbox? semplice curiosità ;) .
    Comunque è un importantissimo risultato per nintendo!

  10. hanarsa says:

    si in corea (del sud, perchè al nord se la passano male) con un po' di ritardo ma escono tutte le console, hanno pure il ds, costano meno come in jap, perchè altrimenti andrebbero a comprarsele in jap dove costa sui 160€, perchè ci sono meno tasse, perchè noi europei siamo degli sfigati
    e questo riguarda tutte le console, la ps3 costa meno di 300 euro sin dal lancio e la 360 sui 140€

  11. JacktheStripper says:

    175 loro e noi 250???? se cambiassimo il nome dell'europa in "west-giappolandia" si risolverebbe tutto?

  12. Lorenzo Mosna says:

    È sempre il solito discorso. Tradotto in dollari i coreani lo pagano 260$, quindi più che negli Usa. Il problema non sono le tasse ma il cambio. Il potere d'acquisto è rimasto uguale per ogni moneta dunque se noi abbiamo vantaggio ad acquistare da loro, loro sostanzialmente percepiscono questo prezzo come noi percepiamo una cosa che costa 250 euro. Quindi non sono tanto più fortunati di noi (in realtà facendo due conti con il reddito pro capite lo pagano leggermente di meno di noi, ma comunque dire "loro lo pagano 175 euro e noi 250 dunque loro sono più fortunati" è sbagliato).

  13. Davide Fabbri says:

    @matte.lova: in cina è già da qualche anno che la Nintendo produce la linea iQue. Sarebbero varianti di Nintendo 64, GBA e DS pensate appositamente per il mercato cinese.

  14. Mah says:

    si così si metteranno a rubare i mondiali anche sui giochi di calcio della wii sti arrusi

  15. Mah says:

    x Lorenzo Mosna

    buttaci dentro anche la cara SIAE!!!
    ogni consolle, ogni gioco…

  16. Marth says:

    MAH non ho capito che cosa hai detto…cos'è la SIAE? Spiegati meglio

  17. NDSWII says:

    Wooow!!!la console wii stà risquotendo veramnete un grande successo!!Grande NINTENDO questo prodotto lo hai fatto veramente bello!!In compenso anche gli altri sono fantastici!!!!!!

  18. Grande Nintendo! ;)

    @ Marth:
    Non sai cos'è la SIAE? O_o http://it.wikipedia.org/wiki/Siae

  19. Lyrin says:

    Cos'è la SIAE (Società Italiana degli Autori ed Editori)? Lo vedi quel bel bollino luminescente su ogni confezione di gioco? Ecco, quello sta lì a dire che hai pagato le tasse alla SIAE (se ci fai caso sta anche sui libri di testo, x es.). In poche parole serve a pagare i diritti d'autore a chi ha concepito quell'opera/prodotto/ecc…
    Cmq, e noi che ci lamentiamo che da noi i giochi arrivano dopo… Almeno il Wii ce l'abbiamo da un anno e mezzo e stiamo giocando a Mario Kart! :P

  20. mah says:

    La siae "dovrebbe essere" una società che tutela i diritti d'autore, siano essi musiche, testi (di canzoni o lettrari), arti figurative, etc..

    sia i giochi, i vdeogame per intenderci, che le consolle sono tutelate da questa "SIAE".

    I bollini hanno la stessa forma di quelli che trovi sui cd musicali.
    serve agli autori, perchè più un gioco vende più loro guadagnano sulle quote (in quanto autori).

    chi ci smena… siamo noi.
    (in realtà non fa lievitare il prezzo del gioco enormemente ma …).

    poi, per farti capire quanto la siae tuteli… vai su emule e digita wii.

    e come diceva totò… e io pago!!!

  21. Blissett says:

    Francamente ho qualche dubbio che la SIAE operi a livello di tutela, quello che so è che prendono una valanga di danaro come entrate fiscali. I diritti d'autore sono tutelati da normative nazionali ed internazionali. E' una questione di diritto non di istituzione.

  22. simone says:

    no ti sbagli, prima di nintendo c'era sempre nintendo. ti ricordo che la ps1 é del 1995 e prima di essa visono state altre console nintendo : action set nintendo, supernintendo e gameboy.