*/ ?> Recensione di Code Lyoko: Quest for Infinity (Wii) - Wii Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Code Lyoko: Quest for Infinity: la recensione

I videogiochi tratti dai cartoon hanno, nel bene o nel male, segnato parte della nostra infanzia. Poter giocare con i nostri eroi era un’esperienza così entusiasmante da farci dimenticare la scarsità tecnica che buona parte di questi giochi portava con sé. Code Lyoko: Quest for Infinity recupera questa idea di successo portando su Wii i personaggi di un cartoon. Questa volta, però, non si tratta di un cartoon di grande successo ma di un prodotto di nicchia in onda sulle tv satellitari. Un dato che indubbiamente permette di valutare Code Lyoko non come un semplice gioco dedicato ai fan di una serie ma come un videogame a 360 gradi.

Code Lyoko: la serie

Code LyokoCode Lyoko è un cartoon di scuola francese. I transalpini ci hanno regalato numerosi successi in passato (si pensi ad Asterix) e hanno introdotto alcune novità interessati nel presente (Gli Astromartin). Code Lyoko prosegue sulla strada dei suoi predecessori raggiungendo una distribuzione piuttosto ampia che include, fra gli altri, l’agguerritissimo mercato statunitense.

Il plot della serie, benché faccia riferimento al mondo dell’alta tecnologia, non introduce nulla di realmente nuovo: 5 ragazzi sfruttano un laboratorio segreto nascosto in una scuola per trasformarsi in eroi digitali e tenere a bada i loschi piani di Xana, un’intelligenza artificiale che da un posto virtuale chiamato Lyoko (una sorta di Matrix) mira alla conquista del mondo. Ciononostante Code Lyoko è una serie di grande successo in Francia e Stati Uniti, con 4 stagioni già trasmesse e tre lungometraggi animati in produzione, grazie anche a un sapiente arricchimento della trama a partire dalla seconda stagione che ha portato il prodotto non tanto distante dai livelli di eccellenza dei cartoon nipponici.


Potrebbe interessarti anche...