*/ ?> Recensione di Advance Wars: Dark Conflict (DS) - Nintendo DS Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Advance Wars: Dark Conflict: la recensione

Un inizio nefasto

advance-wars-dark-conflict-nds_0012“Il nostro mondo è distrutto” con questo più che esplicativo preambolo inizia l’ultimo episodio (in ordine cronologico) della saga di Advance Wars, il secondo per Nintendo DS. Una pioggia di misteriose meteoriti infuocate ha sconquassato la terra, uccidendo milioni di persone e oscurando il cielo. I pochi superstiti lottano per la sopravvivenza in schermaglie fratricide senza alcun senso e un terribile quanto inspiegabile morbo colpisce le giovani generazioni. Sono i “Giorni della Rovina” della razza umana.

Gli occhi del sopravvissuto

Will, giovane recluta della scuola ufficiali dell’esercito della fittizia nazione di Rubinelle, ci introduce nella desolata crudezza di questa nuovo mondo. Scampato alla distruzione dell’accademia vaga per giorni completamente da solo fra le rovine. Verrà soccorso da un’imboscata di predoni da quello che sarà il suo mentore e leader: il comandante Brenner del dodicesimo battaglione dell’esercito di Rubinelle. Assieme a lui Will conoscerà anche con altri personaggi fra i quali l’ufficiale cinese Lin (braccio destro di Brenner) e Isabella, una misteriosa ragazza amnesica dai capelli azzurri e dal passato avvolto nella nebbia.


Potrebbe interessarti anche...