*/ ?> Recensione di Training for your Eyes (DS) - Nintendo DS Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Training for your Eyes: la recensione

Intro

BaseballDopo Brain Training e More Brain Training, il brand Touch Generations propone Training for your Eyes, un nuovo prodotto volto ad allenare le capacità visive e a rilassare i nostri occhi dopo un’intensa giornata.
L’impostazione generale è la stessa: tramite un test viene determinata la nostra età oculare (si punta sempre ai 20 anni) e giorno per giorno si segue un allenamento composto da esercizi di diversa natura.
La metafora globale del gioco è di esercitare quelle abilità oculari che servono nello sport: per questo vengono abbinati esercizi astratti a semplici riproduzioni di attività sportive (ping-pong, basket, baseball…).

Gameplay

Velocità, colpo d’occhio e coordinazione occhio-mano sono le parole chiave. Un esercizio, ad esempio, consiste nel riprodurre una sequenza numerica dopo averla vista per una frazione di secondo; un altro invece richiede di toccare con lo stylus diversi quadrati che compaiono sullo schermo sempre più velocemente.

L’impressione generale è di trovarsi, rispetto a Brain Training, di fronte ad un prodotto che ricorda molto di più una compilation di minigiochi. E’ impressionante, per chi ci ha giocato, la somiglianza con i minigiochi di Bomberman Land (sempre per DS), con la differenza che Training for your Eyes predilige un design e un’estetica assolutamente minimali e del tutto geometrici. Solo i minigiochi sportivi utilizzano immagini e modelli più o meno realistici.

Training for your Eyes calibra meglio l’aspetto della curva di apprendimento: ogni minigioco regola in tempo reale il proprio livello di difficoltà in un modo semplice ma efficace. Ogni esercizio è composto da 10 livelli: si aumenta di 1 in caso di esecuzione positiva e si diminuisce di 1 in caso di errore. Il tutto con due modalità, normale e difficile.


Potrebbe interessarti anche...