*/ ?> Recensione di Super Mario Galaxy (Wii) [Pagina 5] - Wii Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Super Mario Galaxy: la recensione

Elementi tecnici

Sotto il punto di vista tecnico Super Mario Galaxy eccelle in tutti i campi presentando una grafica che si pone diverse spanne sopra a quanto visto fin’ora sulla console Wii. La maestosità del level-design viene costantemente accompagnata da una resa grafica sontuosa, caratterizzata da colori sgargianti, una fluidità impressionante, effetti di luce in tempo reale, bump-mapping, fur-shading e modelli poligonali estremamente “morbidi” e mai spigolosi. Va purtroppo riscontrtato un aliasing abbastanza evidente in alcune situazioni e per questo motivo non si riesce a raggiungere la perfezione. Si tratta comunque di un dettaglio marginale, non sufficiente ad intaccare una resa visiva che rimane, in ogni caso, di alto livello.

super-mario-galaxy-wii_04

A differenza dei precedenti episodi tridimensionali, la gestione della telecamera è quasi del tutto automatica. L’inquadratura segue costantemente Mario riuscendo sempre a piazzarsi all’altezza e all’angolazione giusta. In alcune situazioni è tuttavia possibile gestirne l’angolazione trtamite la croce direzionale del Wiimote. Questo accade per quei livelli più “classici” dove viene offerto un livello esplorativo leggermente maggiore rispetto alle altre galassie.

Oltre che per gli occhi, Super Mario Galaxy costituisce una gioia anche per le orecchie: al riarrangiamento di vecchi classici si aggiungono nuovi temi creati appositamente per l’occasione da un Koji Kondo in stato di grazia, tutti eseguiti rigorosamente da un’orchestra. La colonna sonora riesce perfettamente a tradurre in musica lo spirito del gioco, alternando momenti di grande epicità (il primo incontro con Bowser) a momenti di pura gioia (la galassia Giardin Ventoso).
Raramente si può riscontrare in un videogioco una colonna sonora di tale qualità e questo è sicuramente uno degli aspetti migliori del titolo.

super-mario-galaxy-wii_099

Conclusioni

Super Mario Galaxy non reinventa un genere né lo rivoluziona come fece il suo predecessore dodici anni or sono, ma costituisce quanto di meglio un giocatore possa chiedere da un platform-game.
Al suo interno c’è tutto: un concept originalissimo e robusto, una grande realizzazione tecnica, una colonna sonora memorabile e una giocabilità totale.
È un videogioco che può essere giocato e apprezzato da chiunque, capace sempre di strappare un sorriso e che riesce a svolgere alla perfezione quello che forse è il compito più importante di un videogioco: divertire.

Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Pingback: Super Mario Galaxy per Wii: Bentornato Super Mario! at dire fare bloggare

  2. Rispondi

    [...] leggi la recensione di WiiItalia | Super Mario Galaxy Sphere: Related Content in Life, Tecnologia and Videogiochi. [...]



Potrebbe interessarti anche...