*/ ?> Recensione di Metroid Prime 3: Corruption (Wii) - Wii Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Metroid Prime 3: Corruption: la recensione

Metroid Prime 3: Corruption è il capitolo conclusivo della fortunata serie che vede le sue origini nel 2003 su Gamecube. In quell’anno gli sviluppatori della Retro Studios riuscirono nell’ardua impresa di reinventare uno dei più datati brand Nintendo, trasportartandolo nelle mondo delle tre dimensioni.

Un po’ di storia

Samus AranLa saga di Metroid ha inizio nel lontano 1986 quando venne rilasciato per Nes il primo capitolo, seguito da Metroid 2 per Gameboy e da Super Metroid per Snes. Il primo Metroid fu un titolo decisamente originale per i tempi: si trattava di uno sparatutto a scorrimento orizzontale con forti elementi adventure e presentava un unico grande livello dinamico totalmente esplorabile oltre che diversi finali alternativi. Ad oggi risulta essere una delle migliori sage mai prodotte da Nintendo per le sue prime console.

Per chi non dovesse ancora conoscere la saga diciamo che quello di Metroid è un mondo fantascientifico proiettato nel futuro dove rivestiamo i panni di Samus Aran, una cacciatrice di taglie spaziale. La federazione galattica impiega questi cacciatori di taglie per limitare e combattere i pirati spaziali, i quali, dopo aver effettuato degli esperimenti su una nuova razza aliena (denominata Metroid), minano la pace e la stabilità che la galassia ha raggiunto nel corso degli anni.

Le gesta di Samus sono famose in tutta la galassia, per questo motivo viene mandata nel quartier generale dei pirati spaziali, situato sul pianeta Zebes, per sconfiggerli e porre fine una volta per tutte alla loro azione distruttiva. Per farlo Samus ha a disposizione una particolare tuta, donatagli dall’antica popolazione dei Chozo, in grado di fornirle informazioni sull’ambiente circostante, una valida difesa verso gli attacchi nemici e uno speciale braccio-cannone dai colpi infiniti. La tuta permette anche una singolare abilità, ovvero quella di trasformarsi in una sfera per raggiungere diverse aree passando attraverso spazi angusti.

Metroid Prime 3: Corruption è la naturale evoluzione dei precedenti capitoli comparsi su Gamecube (Metroid Prime e Echoes) e a suo modo rivoluziona quasi totalmente la serie reinventandone il sistema di controllo. Non vi sono dubbi, infatti, che il titolo sia stato sviluppato intorno al nuovo sistema di controllo del Nintendo Wii.

Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Pingback: Recensione di Metroid Prime 3: Corruption per Nintendo Wii · Nintendo Wii Zone

  2. Rispondi

    [...] wiitalia wrote a fantastic post today on “Recensione di Metroid Prime 3: Corruption per Nintendo Wii”Here’s ONLY a quick extractMetroid Prime 3: Corruption chiude la fortunata trilogia iniziata qualche anno fa su Gamecube da parte di Retro Studios. Si tratta del miglior gioco per Wii disponibile fino a questo momento? [...]



Potrebbe interessarti anche...