Accademia Italiana Videogiochi

AIVL’Italia dei videogame, salvo alcune rare eccezioni di ottima qualità (Milestone), offre uno scenario desolato dal punto di vista dello sviluppo. Troppo spesso mancano quelle figure professionali in grado di dare vita a una vera software house dedita alla creazione di videogames. Il nostro Paese, dunque, non riesce a farsi spazio in un settore che rischia la saturazione, restando di fatto uno dei fanalini di coda dell’industria videoludica.

Ad affrontare a testa alta questo paradigma “apocalittico” troviamo l’Accademia Italiana Videogiochi, isola felice di quella che potremmo definire una “didattica videoludica italiana”, nata con lo scopo di fondare una vera Univesità del Videogioco. Attivi dal 2003 con i loro corsi di programmazione, computer grafica e con i seminari di game design e art direction digitale, anche quest’anno offrono a tutti gli interessati un corso completo, volto all’apprendimento delle nozioni necessarie per intraprendere la carriera di game designer e – frequentando il secondo anno di corso – dedito all’applicazione di tali nozioni in una reale situazione lavorativa, con lo scopo di creare un vero videogame commerciale.

Le preiscrizioni per il prossimo Anno Accademico sono aperte. Wiitalia ha deciso di segnalare ai suoi utenti la possibilità di trasformare una passione in una professione, presentando di seguito il comunicato e le immagini ufficiali dell’AIV.

AIVAIVAIVAIV

AIVAIVAIVAIV

L’Accademia Italiana Videogiochi (AIV) è la scelta migliore per chi vuole intraprendere una carriera all’interno della gaming industry o negli altri settori ad essa collegati. AIV e i suoi molteplici partner istituzionali, tra cui Black Sheep Studios e Elemental, offrono corsi sempre aggiornati in una sede importante e tecnologicamente all’avanguardia situata al centro di Roma, nei pressi dell’Università La Sapienza. I nostri coordinatori e l’intero corpo docente di AIV è composto da professionisti riconosciuti del settore, con esperienza pluriennale nelle principali realtà dello sviluppo, del publishing e dell’editoria. I nostri team, sulla scia di prodotti di successo come Il Rosso e Il Nero, sono sempre impegnati su nuovi prodotti, affiancati dagli studenti dei corsi precedenti in una interessante e innovativa esperienza di studio-lavoro. Stanno per concludersi i Corsi Avanzati dell’Anno Accademico 2006/2007, ai quali seguirà, con inizio a ottobre, lo Stage di Sviluppo dove gli studenti che hanno seguito i due corsi propedeutici saranno inseriti nel ciclo di produzione di un videogioco.

Il Manifesto dell’Accademia Italiana Videogiochi

La Game Industry ha ormai una storia ultratrentennale, con un fatturato annuo superiore a quello dell’industria cinematografica. AIV nasce nel 2003 con l’intento di creare una vera e propria università del videogioco, che permetta ai suoi studenti di capire le dinamiche reali dell’industria, imparare i processi produttivi ed essere in grado, al termine degli studi, di affrontare un mercato globale sempre più difficile e competitivo.

Corsi di Game Development

L’Accademia Italiana Videogiochi ha questa natura nei suoi geni, poiché nasce, nei corsi di Game Development, grazie alla preziosa esperienza diretta di Black Sheep Studios, team di sviluppo del gioco Il Rosso e il Nero, edito da Leader nel febbraio 2004. Per questa ragione AIV è attualmente l’unica struttura di formazione videoludica in Italia in grado di offrire un reale inserimento lavorativo nell’industria. I corsi sono esclusivamente rivolti allo sviluppo di videogiochi. Gli studenti saranno posti davanti a definizioni specifiche e operative, a partire dalla realizzazione del documento di design. Apprenderanno inoltre tutte le nozioni tecniche operative necessarie all’intero iter realizzativi di un videogioco. Texturing e skinning, creazione di modelli poligonali, script e storyboard, programmazione del motore 3D, creazione del packaging.

Conscious Gamer

L’Accademia Italiana Videogiochi, attraverso i nuovi corsi e una serie di studi scientifici, sta promuovendo la categoria sociologica del conscious gamer (videogiocatore consapevole), colui che fa un uso appassionato, intelligente e informato del medium videogioco. Sa che il Videogioco non è solo una forma di intrattenimento, ma anche un mezzo di espressione artistica del pensiero, capace di veicolare messaggi, idee ed emozioni. Per questa ragione il conscious gamer è ontologicamente differente ed equidistante dal casual gamer e dall’hardcore gamer; dal primo si discosta perché segue il mondo dei videogiochi e fa acquisti ponderati, dal secondo perché rifiuta la ghettizzazione insita nel sentirsi parte di una ristretta elite autoreferenziale di detentori della sapienza videoludica

I corsi

I corsi dell’Accademia Italiana Videogiochi (AIV) sono biennali e strutturati in un primo anno teorico/pratico e in un secondo anno (facoltativo) nel quale si applicano le conoscenze apprese venendo inseriti in un reale contesto lavorativo (realizzazione di un videogioco commerciale, di un progetto editoriale, ecc.).

Programmazione, computer grafica e art direction digitale

Esistono diversi percorsi didattici specifici, ognuno in un campo fondamentale del processo di creazione videoludica. Tutto il percorso formativo del primo anno è della durata di 8 mesi, divisi in due quadrimestri con specifiche sinergie fra loro. Il primo quadrimestre (livello I) fornisce il background necessario per identificare le competenze necessarie, sia nella fase di sviluppo tecnico sia in quella di sviluppo creativo. Il secondo quadrimestre (livello II) entra nel vivo delle tematiche dei diversi percorsi didattici.

Nel secondo anno, AIV si propone di strutturare team differenti provenienti dai differenti percorsi didattici, allo scopo di progettare e realizzare un videogame in grado di proporsi sul mercato nazionale.

L’unicità di AIV è proprio l’interconnessione strettissima fra didattica e pratica: il nostro core-business è lo sviluppo di videogames e l’integrazione delle nostre classi AIV ci permette di formare il personale specializzato che potrà partecipare direttamente allo sviluppo dei nostri progetti presenti e futuri.

I percorsi didattici principali sono:

:: [programmazione]
:: [computer grafica]

Gli stage attivati durante il corso dell’anno sono:

:: [art direction digitale]
:: [seminari di game design]

A febbraio 2008 sarà inoltre attivato un corso di giornalismo specializzato.

L’unicità del corso AIV sta proprio nell’interconnessione strettissima fra didattica e pratica, che permette di formare personale altamente specializzato che sarà in grado di partecipare direttamente allo sviluppo dei nostri progetti.

Vi ricordiamo che tutti i corsi dell’Accademia Italiana Videogiochi (AIV) sono a numero chiuso. Affrettatevi a pre-iscrivervi!

Le iscrizioni per il prossimo anno accademico si apriranno il 15 giugno 2007 e si chiuderanno il 15 ottobre 2007.

Per informazioni più dettagliate visitate il sito http://www.aiv01.it/