*/ ?> Anteprima di Le so tutte! - Wii Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Anteprima: Le so tutte!

Dan HagertySmarty Pants arriva su Wii, e non è l’ennesimo party game. Dopo una giornata passata negli uffici di Electronic Arts scopriamo il primo trivia game per Nintendo Wii, un gioco che promette di intrattenere con i quiz tutta la famiglia, a prescindere da età e grado di istruzione.

Il gioco, che rileviamo in una fase ancora primordiale di sviluppo, ha infatti trovato una strada ingegnosa per rendere usufruibile da persone diverse una tipologia di gioco – il quiz – notoriamente riservato a gruppi di persone omogenee dal punto di vista anagrafico-culturale. Con una prima modalità denominata “family mode”, infatti, Smarty Pants richiede il Mii e l’età del concorrente, ponendo domande sulla base di quest’ultimo dato. I più piccoli, ad esempio, saranno chiamati a parlare di semplici fatti storici o di personaggi del mondo dei cartoon. Le persone adulte, invece, troveranno domande su personaggi della politica o su più complesse domande di letteratura. In questo modo i giocatori vengono livellati, evitando una lotta impari tra individui completamente diversi.

La complessità delle domande, inoltre, è decisa in modo dinamico: una persona molto ferrata nelle scienze, ad esempio, dopo alcune domande corrette spingerà il sistema ad aumentare il grado di difficoltà, rendendo la sfida più appassionate per il giocatore e più equilibrata per l’intero gruppo.

Una seconda modalità, invece, è creata appositamente per gruppi di amici appartenenti allo stesso grado culturale. La “friend mode”, dunque, si mostra come una modalità più classica del trivia game: tramite una ruota si sorteggia la categoria di risposta e una carta bonus utilizzabile da chi risponde, il quale viene coinvolto in una sfida testa a testa con gli altri concorrenti.

Questa modalità, come la “family mode”, gode dei sensori di movimento di Nintendo Wii. Daniel Hagerty, producer di EA Los Angeles giunto appositamente a Milano per presentare questo nuovo titolo, ci ha infatti “fisicamente” mostrato il coinvolgimento dato da questo tipo di funzionalità: per rispondere alle domande, ad esempio, è necessario alzare la mano. Mentre cerchiamo di rispondere gli altri giocatori ricevono istruzioni sullo schermo (“Nuota!” o “Salta”) che, se ben eseguite, rosicchiano secondi e cercano di distrarci.

Il gioco includerà circa 20.000 domande completamente localizzate. Anche le 8 stesse categorie previste nel gioco, inoltre, variano da stato a stato. Hagerty ha confermato che la versione italiana, a differenza delle altre versioni europee, darà spazio alla lingua e cultura della penisola in un’apposita categoria.

Purtroppo tra le varie informazioni pervenuteci, scopriamo con rammarico che il gioco non supporterà le funzionalità WiiConnect 24 a causa dei ritardi di Nintendo nel rilascio del dev-kit.

Non si esclude, infine, la presenza di un WiiRemote in bundle o di qualche pack speciale in collaborazione con Nintendo.
L’uscita mondiale del gioco è attesa per Novembre 2007 e le prime immagini pubblicabili arriveranno in occasione dell’ormai prossima conferenza di Lipsia.

Commenti Sottoscrivi i commenti
  1. Pingback: Smarty Pants: prime immagini - Wii Italia

  2. Rispondi

    [...] nel gioco rispetto alla versione mostrataci al press tour e di cui abbiamo parlato nell’anteprima: al posto di alcuni personaggi standard inseriti nella versione da noi visionata, infatti, [...]



Potrebbe interessarti anche...