E3: la fiera delle novità

L’estate quest’anno ci ha portato un E3 diverso nella forma rispetto al passato ma certamente non diverso nella sostanza. News e anteprime non sono mancate, i giochi annunciati per Wii e DS sono stati numerosi e il supporto degli sviluppatori esterni tangibile. Nintendo continua a scommettere su utenze ampie e non tradizionali ma non dimentica i core gamers, del resto come l’estroso Miyamoto ha più volte ripetuto: ” I videogiochi sono per tutti”.

Something About E3

E3 2007L’Electronic Entertainment Expo, noto come E3, è un appuntamento annuale per tutta l’idustria videoludica. L’organizzazione dell’evento è parte dei compiti dalla “Interactive Digital Software Association”, associazione fondata nell’aprile del 1994 e rinonimata “Entertainment Software Association” il 16 luglio 2003. L’ESA è un consorzio raggruppante tutti i più grandi ed influenti publisher del globo, tra cui: Activision, Atari, Capcom, Crave Entertainment, Disney Interactive Studios, Eidos Interactive, Electronic Arts, Her Interactive, id Software, Konami, LucasArts, Microsoft, Midway Games, Namco Bandai, Nintendo, NovaLogic, SEGA, Sony Computer Entertainment, Square Enix, Take Two Interactive, THQ, Ubisoft, Vivendi Universal Games, Warner Bros. Interactive, e Wild Tangent.

Il primo E3, come la maggior parte di quelli a seguire, si svolse a Los Angeles, dal 11 al 13 maggio del 95, in concomitanza col debutto della nuova generazione di console dell’epoca (Saturn, Playstation, Neo Geo CD e Virtual Boy). Da quell’anno in poi il festival dell’intrattenimento elettronico è sempre stato un’importante vetrina per consentire agli sviluppatori di mostrare in anteprima i propri videogiochi nonchè la sede di molti annunci software ed hardware di rilevanza.

[Vedi storia completa dell'E3 su Wikipedia]

Il Festival della sorpresa.

Mario Kart WiiL’E3 di quest’anno, ormai conclusosi, ha subìto delle sostanziali modifiche strutturali, la più notevole di tutte, oltre il trasferimento di sede fa Los Angeles a Santa Monica, è stata l’esclusione del pubblico. Rinominato E3: Media and Business Summit, lo show è stato di fatto ad unico appannaggio di giornalisti ed esponenti dell’industria videoludica. E da maggio è slittato a luglio, principalmente per andare incontro alle esigenze dei publisher, organizzatori dell’evento, che nelle frequentatissime e dispersive edizioni precedenti spendevano tempo e risorse nella frettolosa realizzazione di demo per la kermesse oltre che nell’allestimento degli showroom, non avendone un reale tornaconto pubblicitario o economico. Sad but true.

Malgrado le cattive premesse lo show è stato coerente con la reputazione di “Festival delle sorprese” anche in questa sua ultima edizione, elargendo – particolarmente ai fan di Nintendo più che a quelli di Sony e Microsoft ad essere sinceri – diverse interessanti novità. Mario Kart Wii è stato accolto da molti applausi, così come la nuova Wii Zapper e la Wii Wheel, ma a catalizzare lo show è stato l’ultimo artefatto creato dal genio di Miyamoto, Wii Fit, un non-gioco che aiuterà a mantenersi in forma divertendosi.