*/ ?> Recensione di Mario Strikers Charged (Wii) - Wii Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Mario Strikers Charged: la recensione

I titoli sportivi Nintendo sono sempre stati caratterizzati da un forte fattore arcade e una certa dose di umorismo, stravolgendo di fatto qualsiasi sport per poi riscriverlo in una chiave prettamente videoludica. Dopo aver guidato velocissimi Kart, impugnato mazze da golf e racchette da tennis ecco che Mario e la sua allegra combriccola fanno il loro esordio in pantaloncini nel primo gioco di calcio per Nintendo Wii, pronti a scontrarsi a suon di bombe, gusci giganti e stelline magiche. Lo diciamo fin da subito: Mario Strikers Charged sta ad un gioco di calcio come Mario Kart sta ad un gioco di corse.

Fischio d’inizio!

Mario Strikers Charged per Nintendo WiiSebbene le regole fondamentali siano pressoché identiche ad una comune partita di calcetto a cinque il cosiddetto “fattore Nintendo” fa la vera differenza per questo titolo: immaginate di dover giocare in un campo da gioco ai limiti dell’assurdo, dove può cadervi un mattone gigante sulla testa o una palla di lava può colpirvi nel bel mezzo di un’azione; aggiungete a questo la possibilità di scagliare contro il vostro avversario le armi più bizzarre come dei gusci giganti o delle bombe scagliate direttamente dal cielo ed il gioco è fatto. Nessuna regola, se non quella di fare quanti più gol possibile; per il resto i giocatori hanno la più completa libertà d’azione.
Mario Strikers Charged per Nintendo Wii Questi, sostanzialmente, gli elementi che gli sviluppatori di Next Level Games sono riusciti sapientemente a mescolare con i fattori di base di un comune gioco di calcio, forti della precedente esperienza con Mario Strikers Football, titolo non del tutto riuscito comparso diversi anni fa su Gamecube.


Potrebbe interessarti anche...