È ufficiale: Wii fa dimagrire

JMU e WiiQualche settimana fa avevamo parlato di un esperimento condotto da un ragazzo americano per dimostrare che Wii e dieta ipocalorica sono una perfetta accoppiata per il dimagrimento. Naturalmente si trattava di una ricerca fai-da-te, con verificabilità pari a zero.

Qualcuno, però, ha deciso di prendere sul serio i risultati del ragazzo americano e di riprodurre in laboratorio l’esperimento, ottenendo come risultato la dimostrazione scientifica del fatto che Nintendo Wii fa dimagrire. E pure parecchio.

Si tratta di uno studio della John Moores University di Liverpool condotto dal professor Tim Cables e reso noto da BBC News. Un bambino di età compresa tra i 12 e i 15 anni mediamente passa 12,2 ore alla settimana davanti ai videogames. Se il videogames in questione gira su Nintendo Wii, le calorie bruciate a settimana sono circa 1830 – circa il 40% in più rispetto a una qualsiasi altra console.

È stato infatti registrato che il battito cardiaco di un bambino che gioca a videogames è di circa 85 pulsazioni al minuto. Con Wii il dato sale a 130. Ne risulta un dimagrimento annuale medio di 12,25 kg che può aiutare senza alcun dubbio a combattere il gravissimo problema dell’obesità infantile se abbinato ad una dieta opportuna e a del sano movimento all’aria aperta (di certo più salutare di qualsiasi videogame).

Dunque, Wii-scettici, è tutto vero: il Wii è un piccolo personal trainer.