WiiMote, ma quanto consumi?

Batterie e WiiMoteDopo diverse ore di gioco ci siamo accorti quanto il WiiMote sia un vero e proprio divoratore di batterie. Le pile alcaline incluse nella confezione non hanno superato le 30 ore di gioco, perdendo la carica proprio nel mezzo di un combattimento a Zelda. C’è da segnalare l’ottima gestione delle pile scariche da parte di Wii, il quale mette il gioco in pausa fornendo istruizioni per la sostituzione delle batterie.

A incidere in maniera drastica sull’autonomia del telecomando sono principalmente la vibrazione e il puntatore. Gli accellerometri, infatti, assorbono meno energia. Da qui ne deduciamo che giochi come WiiSports non “bruciano” le batterie in poche ore, mentre tutti i giochi che richiedono il puntatore (The Legend of Zelda, Twilight Princess ad esempio) possono addirittura dimezzare le ore di autonomia. Accedendo alle opzioni del telecomando tramite il tasto home è possibile disabilitare la vibrazione aumentando ulteriormente la durata di una coppia di pile stilo.

A nostro giudizio la soluzione migliore per ridurre la spesa in batterie consiste nell’acquistare un pacco di pile ricaricabili. Al contrario di quanto apocalitticamente descritto da alcuni siti, le batterie ricaricabili non danneggiano il WiiMote. Certo è che le pile ricaricabili richiedono più attenzione delle normali pile: devono essere ricaricate solo quando scariche e devono essere sempre accoppiate fra loro. Inserendo nel WiiMote una pila ricaricabile e una pila alcalina, o più semplicemente due pile ricaricabili di marca o tipo diverso, vi è il rischio di surriscaldamento, perdita di acidi o addirittura di esplosione. In ogni caso per ridurre al minimo questi rischi è consigliabile acquistare pile stilo al Nichel Metallo-Idruro (NiMh) da 1,2 V, le quali possono essere ricaricate diverse centinaia di volte, non perdono mai acidi (se usate correttamente) e costano intorno ai 3-4 euro ciascuna. Per una durata maggiore consigliamo pile da 2500 o più mAh (milliAmpere per ora).

Joytech PowerStation per WiiA gennaio la Joytech rilascerà una docking-station per Wii. Si tratta di una base simile a quella utilizata per ricaricare i telefoni cordless, in grado di mettere sotto carica fino a due WiiMote contemporaneamente. Per utilizzare questo accessorio sarà necessario inserire uno speciale pacco di pile ricaricabili nel WiiMote e sostituire lo sportellino delle batterie con uno speciale fornito da Joytech. In questo modo sarà praticamente impossibile perdere la carica del telecomando nel bel mezzo di una partita. Resta da vedere se e quando Joytech sbarcherà sul mercato italiano. Al momento l’unico modo per avere una docking-station per Nintendo Wii è prenotarla dall’Inghilterra, dove arriverà per il 26 di gennaio. Negli Usa l’accessorio sarà disponibile prima, ma la differenza di voltaggio ci impedirà di usufruirne in Europa. Il prezzo inglese si aggira attorno alle 25 sterline (circa 37 euro) più spese di spedizione. Su siti quali Gameseek è possibile già prenotarlo ottenendo uno sconto del 20%. Sebbene il nostro consiglio sia di aspettare una versione italiana dotata di spina compatibile con le nostre prese elettriche, attualmente la versione inglese è l’unica “certa” per il mercato europeo.