*/ ?> Recensione di Wii Sports (Wii) [Pagina 2] - Wii Italia
Ci siamo trasferiti qui!

Wii Sports: la recensione

Tennis

WiiTennisTennis è stato il gioco che ci ha letteralmente tartassato nelle anteprime del Wii. Lo stesso presidente di Nintendo, Satoru Iwata, si presentò all’E3 di Los Angeles giocando un doppio con Miyamoto, con Reggie Fils-Amei – il presidente di Nintendo USA – e con un fortunato spettatore. Wii Tennis non delude nessuna aspettativa: è esattamente uguale a come potevamo aspettarcelo: semplice, intuitivo e molto divertente. Il gioco prevede solo la modalità doppio, il che potrebbe rappresentare una lacuna. Tuttavia possiamo scegliere di interpretare entrambi i giocatori della coppia in modo tale da non lasciare il controllo di un compagno al computer. Ciò che sorprende è la completa intuitività del gioco: servire una palla, colpire con un effetto, effettuare un pallonetto risulta davvero semplice e molto realistico. Chiunque, anche un anziano che non ha mai visto un videogioco in vita sua, potrebbe impugnare il WiiMote e stracciarvi a Tennis.

Baseball

WiiBaseballBaseball è probabilmente il peggior gioco di WiiSports. Nonostante la precisione con cui possiamo far roteare la mazza sia eccezionale, il gioco in modalità singola può stufare dopo qualche minuto. La colpa è da attribuirsi al fatto che il gioco manca di qualsiasi risvolto tattico: tutto quello che dobbiamo fare è colpire la palla e sperare che vada fuori campo o che non sia intercettata al volo da qualche ricevitore. Quando dall’attacco passiamo alla difesa, le cose peggiorano: possiamo lanciare la palla, ma ogni effetto non viene deciso dalle rotazioni del polso bensì da una sequenza di pulsanti da premere prima del lancio. Il movimento da compiere non è lontano dal movimento che potremmo fare se dovessimo lanciare un sasso (in altre parole è totalmente assente una simulazione del classico movimento del lanciatore). Se il nostro avversario colpisce la palla non ci è permesso di controllare i ricevitori, dunque dobbiamo solo sperare che il computer si comporti a dovere per farci vincere la partita. Come ho detto, però, WiiBaseball sorprende per i movimenti minimi che la mazza può fare, lasciandoci la possibilità di effettuare delle palle smorzate o di roteare nervosamente la mazza dietro alla schiena come nelle migliori partite della Major League.

Bowling

WiiBowlingWiiBowling, al contrario di WiiBaseball, ci garantisce enormi soddisfazioni. Anzitutto dal punto di vista grafico ci accorgiamo che la pista, i birilli e la palla sono molto realistici. Ogni lancio, ogni frame deve essere studiato nei minimi particolari. Le rotazioni del polso curvano la palla in modo molto evidente, dunque prima di ottenere buoni risultati occorrono diverse partite di apprendimento. Oltre alla rotazione del polso, il momento in cui si rilascia la palla è determinante per la riuscita del tiro. Non ci troviamo, dunque, di fronte al solito gioco di bowling: qui non basta mirare e lanciare, occorre controllare una serie di variabili che dipendono direttamente dal nostro movimento. Dunque WiiBowling – nella sua semplicità – garantisce ore e ore di divertimento. Quando si gioca in compagnia, in particolare, si respira una vera aria da bowling con gli amici che attendono il loro turno seduti sul divano.


Potrebbe interessarti anche...