Canale Meteo da oggi disponibile

Canale MeteoCon lo scattare della mezzanotte nella costa Est degli Stati Uniti circa 1.800.000 luci blu di altrettanti Wii si sono accese, segnalando la presenza di una prima graditissima sorpresa. Entrando nella casella di posta, infatti, Nintendo ci segnala l’arrivo del canale meteo, scaricabile mediante un semplice aggiornamento della console. Il canale meteo è forse il canale che meno ci attendevamo: il tempo atmosferico è certamente una delle materie più “tappabuchi” nella storia dei media (ma anche nei rapporti interpersonali è l’argomento più gettonato quando non si sa di cosa parlare), tuttavia è interessante questo primo aggiornamento perché ci mostra le potenzialità del Wii che vanno oltre al semplice intrattenimento videoludico.

Wii Meteo ci permette di capire che tempo fa nel mondo: in una manciata di secondi passo da Milano a Oslo, da Tokio a Sydney. Un mappamondo rotabile – che vagamente ci ricorda Google Earth – ci guida in modo molto intuitivo verso tutti i luoghi del pianeta. Con i pulsanti + e – zoomiamo verso una determinata località geografica ritrovando anche città di media-piccola dimensione (vi è da segnalare la presenza di ogni capoluogo di provincia italiano). Premendo il tasto home è possibile accedere a una guida completa e perfettamente localizzata in italiano (anche gli esempi fotografici ritraggono zone del Belpaese).

Wii Meteo vs Meteo reale

Come in ogni previsione che si rispetti fanno sorridere alcuni grossolani errori. Osservate l’immagine: il canale meteo segnala cielo sereno e 5 gradi. Se la temperatura è perfetta, la copertura nuvolosa non è stata nemmeno lontanamente azzeccata! Tralasciando queste piccolezze (anche Giuliacci si sbaglia) il canale è piacevole da visitare e ricco d’informazioni – si pensi che sono inclusi dati sulla copertura UV per evitare le scottature in spiaggia. Davvero un buon inizio per i Wii Channels!

Errata Corrige

Su segnalazione e dopo una breve verifica ci accorgiamo che il Canale Meteo non include tutti i capoluoghi di provincia, anzi! In particolare WiiMeteo esclude diversi capoluoghi di provincia della Lombardia (anche di importanza primaria come Bergamo), includendo invece capoluoghi relativamente “nuovi”, come ad esempio Verbania.

Crediamo tuttavia si tratti solo di una mancanza dovuta a questa fase iniziale.